Ubaldo Ranzi

Ubaldo Ranzi

Ubaldo Ranzi

ATLETA POLIVALENTE dalle grandissime qualità. Padre italiano e madre inglese, torna in Italia a sei anni e fin da giovanissimo pratica con successo diversi sport, nuoto, poi calcio, poi atletica. Qui ottiene risultati di rilievo nel decathlon e si tessera per le Fiamme Azzurre. Colleziona sei presenze in nazionale dal ’93 al ’96 migliorando anche il record italiano con 7839 punti (il precedente di Baffi 7763). Migliora ancora arrivando a sfiorare gli 8000 punti, esattamente 7930 nel ’96 a Formia, risultato che lo pone al terzo posto nelle classifiche ogni tempo al 2004. Una serie di infortuni lo lascia lontano dalle piste, allora cerca altre strade e prova il bob, dove si mette subito in luce nel ’98, grazie alla sua forza e velocità di spinta. Gareggia nel ’98 con Calcagno nel bob a 2 ed ottiene un terzo posto in Coppa Europa quale miglior risultato. Partecipa ai campionati italiani con Arnold Huber e chiude al terzo posto. È selezionato quale riserva per i Mondiali dall’allora responsabile Gunther Huber ed un infortunio del titolare Costa gli apre la strada per diventare titolare. Sulla pista di Cortina conquista il titolo mondiale, un piccolo primato perché praticamente non ha disputato più di dieci gare in totale, in poco più di un anno di attività agonistica. Partecipa ancora agli Europei nel 2000 a gennaio e conquista l’argento, poi rallenta fino a smettere completamente, preso da problemi personali e di lavoro, alla fine dell’anno.

Oro Anno Evento Disciplina Specialità
1999 Cortina, campionato del mondo bob a due SPORT INVERNALI bob a due